Dopo un’intensa palestra di vita ricca di tensioni da esame, ho conseguito la tanto agognata laurea specialistica in Design e Comunicazione Visiva. Ma diversamente da ciò che era scritto su quella pergamena mi sentivo un filmaker. Era questo il vero scopo della mia vita, il motivo della mia altrimenti inutile “gita” romana. Sono stato sul punto di prendere la direzione opposta ma poi ho capito che per essere notato dovevo parlare degli italiani e raccontare l'Italia.

Inception, come dice il termine, è stato l’inizio. Gli altri sono venuti uno dopo l’altro, come una catena. Fare video è per me la cosa più bella del mondo e, tra l’altro, oggi è anche il mio lavoro! Dopo tutto, cos’altro potrebbe fare un materano a Roma?